Effetti e precauzioni per la pillola del giorno dopo

Riguardo alla pillola del giorno dopo, intorno alla quale esistono pareri contrastanti, occorre specificare, prima di tutto, che non si tratta di un metodo abortivo, come erroneamente molti credono. L’azione di questa pillola non ha alcun effetto sull’embrione già impiantato, né è in grado di impedire l’ingresso dello spermatozoo nell’ovulo. La sua funzione è puramente contraccettiva, e viene assunta generalmente dopo un rapporto sessuale non protetto e ritenuto ad alta probabilità di gravidanza. Perché la pillola possa svolgere il suo effetto, non devono comunque essere trascorse più di 72 ore dal rapporto sessuale stesso. La composizione del farmaco è a base di ormoni, e non ha nulla a che fare con la pillola abortiva RU-486: infatti, la funzione della pillola del giorno dopo non è quella di interrompere una gravidanza, ma di impedire che si verifichi.

Considerando però l’elevata dose di ormoni di cui è costituita, prima di assumere questa pillola è necessario rivolgersi ad un medico, al fine di evitare possibili e spiacevoli effetti collaterali. In base alle diverse formule, la pillola del giorno dopo contiene quantità variabili di progestinici ed estrogeni, di solito suddivise in due dosi separate da assumere con un intervallo di dodici ore. Immettendo questa abnorme quantità di ormoni nel sangue, si verifica una serie di effetti che impediscono l’insorgere di una gravidanza, i più rilevanti dei quali sono il blocco dell’ovulazione e il rallentamento del passaggio degli spermatozoi. Entro 12 ore dal rapporto sessuale, questa pillola si rivela di estrema efficacia, mentre dopo le 24 ore la percentuale di successo scende drasticamente.

Questo metodo di contraccezione è da utilizzare con grande cautela, e comunque mai prima di avere richiesto una consulenza da parte del medico di fiducia o di un consultorio. In caso di rapporto non protetto, per quanto possa svolgere un ottimo effetto anticoncezionale, la pillola non agisce minimamente nei confronti delle malattie sessualmente trasmissibili. Inoltre, considerando l’altissimo dosaggio ormonale contenuto in queste pillole, l’uso frequente o comunque non controllato da un medico può comportare gravi problemi di intossicazione dovuti all’incapacità del fegato di metabolizzare una così elevata quantità di progestinici.